Convegno Avis di Jesi: ieri, oggi e domani
Convegno Avis di Jesi: ieri, oggi e domani
Borsa di studio Malvina Pastorini Ciardi
Borsa di studio Malvina Pastorini Ciardi
Suoni dal passato
07 Ottobre 2016
Suoni dal passato

Cordone ombelicale

Cordone ombelicale

Si è scoperto che nel corpo umano sono presenti cellule indifferenziate, capaci di auto-rinnovarsi, proliferare, differenziarsi in diversi tipi di cellule mature e ricostituire tessuti irreparabilmente danneggiati; nel midollo osseo, nel sangue che circola nell'organismo e nel sangue presente nel cordone ombelicale sono presenti cellule staminali emopoietiche - cellule che danno vita alle cellule del sangue - e quindi, dicendolo in maniera grossolana, possiamo ricreare il sangue se ne avessimo bisogno.

Come il trapianto di midollo osseo, il sangue di cordone ombelicale viene utilizzato in patologie potenzialmente curabili con il trapianto emopoietico, malattie tumorali come leucemie, linfomi e non tumorali come gravi forme di anemie, ad esempio la talassemia e l'aplasia midollare, e, ancora, dificit immunitari ed errori congeniti del metabolismo cellulare (deficit enzimatici).

 

Come si Dona

Il sangue di cordone ombelicale viene donato in base a criteri di idoneità molto restrittivi per evitare la trasmissione di eventuali malattie al ricevente, generalmente di tipo genetico e/o infettivologico; il personale medico e ostretico valuterà l'idoneità alla donazione mediante un colloquio assolutamente riservato per valutare eventuali condizioni patologiche e/o comportamentali di non idoneità.

La raccolta del sangue di cordone ombelicale è tacnicamente semplice e assolutamente indolore, sicura e non invasiva né per la mamma, né per il neonato.

Non sono mai stati registrati incidenti né per la madre né per il neonato durante una raccolta.

 

Informati anche tu presso il Centro trasfusionale dell'Ospedale di Jesi o chiamando lo 0731534237 (dalle 9.00 alle 13.00).

 

L'AVIS regionale Marche ringrazia Giovanna Trillini (socia AVIS), campionessa nella scherma e campionessa nella vita, che ha voluto donare il sangue di cordone ombellicale del suo secondogenito e soprattutto ha voluto affiancare l'AVIS marchigiana nella diffusione della cultura della donazione e della sensibilità.

La campionessa invita tutte le future mamme a fare un gesto di alta umanità donando il sangue da cordone ombellicale che normalmente viene mandato all'incenerimento e che invece può essere un tesoro di vita.

 

  • Programma di donazione del sangue di cordone ombelicale nelle Marche e FAQ
  • Informativa donazione allogenica solidaristica sco
  • Informativa per la raccolta allogenica del sangue di cordone ombelicale
  • Informativa a tutela della riservatezza per il trattamento dei dati personali e sensibili
  • FAQ Donazione SCO
  • Consenso informato al trattamento dei dati personali e sensibili
  • Consenso informato donazione allogenica solidaristica sco
  • Consenso informato per la raccolta allogenica del sangue di cordone ombelicale
  • Consenso informato per l'uso del sangue cordonale a scopo di ricerca e per studi di validazione
  • La Rete Regionale di Raccolta di Sangue del Cordone Ombelicale 2010/2011
e-mail